free html5 templates

MANU MANU RIFORESTA

Il Salento è nudo
ha perso le sue chiome
ha perso il suo ossigeno
ha perso la sua ombra
20 agosto 2021 ore 21.00

20 AGOSTO 2021 ORE 21.00  a LECCE, CONVITTO PALMIERI/BIBLIOTECA BERNARDINI

Manu Manu Riforesta! è un’associazione senza scopo di lucro, fondata da un gruppo di amici che per oltre 10 anni ha lottato contro il progetto di una gigantesca autostrada inutile – la s.s.275 Maglie-S.M. di Leuca – una maxi speculazione cementizia ai danni del Basso Salento. Dalla battaglia per difendere il paesaggio a ‘Manu Manu Riforesta!’ il passo è stato naturale: CREARE PER DIFENDERE. Creare una Foresta.

Dove siamo
Il Cerchio Rosso
Siamo nel Basso Salento (Puglia) nell’area denominata Paduli, lì dove un tempo si si estendeva l’antico ‘Bosco Belvedere’. All’interno dei suoi 7mila ettari – nell’estremità meridionale – abbiamo disegnato un cerchio ideale, che rappresenta il campo d’azione del progetto ‘Manu Manu Riforesta!’. Il ‘cerchio rosso’ racchiude circa 300 ettari di uliveti ammalati, molti di quali in stato di abbandono, ma con qualche sparuta – e preziosa – presenza di querce centenarie. Vi sono poi tre zone di particolare pregio paesaggistico, designate dal Progetto Europeo Habitat come aree ZSC (Zone di Speciale Conservazione). I comuni interessati sono tre: Ruffano, Miggiano e Montesano (provincia di Lecce).
IL CERCHIO ROSSO

3 comuni: Ruffano, Miggiano e Montesano 300 ettari di ulivi ammalati
1 area ZSC (zone di Speciale Conservazione – Progetto Europeo Habitat) che include
3 aree protette
Padula Mancina (Montesano)
Stagni Canali (Miggiano)
Bosco don Tommaso (Ruffano)

Cosa facciamo
Siamo partiti nell’inverno del 2020 da Kurumuni, il terreno avuto in comodato d’uso dall’azienda agricola Merico di Miggiano. Il toponimo deriva dal griko e significa germoglio. È qui che ha avuto inizio il progetto pilota di agro-forestazione, con la prima piantumazione: querce, leccio, carrubo, alloro, lentisco, viburno, alaterno, rosmarino, corbezzolo, pungitopo, rosa canina, noce, melo cotogno, brufico, melograno.

L’Agro-Foresta. Fedeli alla biodiversità, vogliamo mettere a dimora le specie un tempo presenti nel ‘Bosco Belvedere’, ma anche frutteti minori, macchia mediterranea e piccoli orti. In una parola ricreare quel piccolo paradiso che un tempo erano i Paduli.
Il progetto pilota ha la durata di 3 anni – durane i quali si prevede di acquisire 6 ettari – e ha lo scopo di stabilire quelle che saranno le linee guida per completare l’opera di agro-forestazione dei 300 ettari del ‘cerchio rosso’, l’area meridionale dei Paduli.

Come?
Acquisendo i terreni abbandonati (acquisto, comodato d’uso, donazione, affitto) attraverso un gran lavoro di sensibilizzazione sia della popolazione sia degli Enti. Mettendo in atto la ‘forza centripeda dei Paduli’ – in collaborazione con le comunità locali – perché tutti sentano l’esigenza di riportare i piedi, le mani, la mente e il cuore in quelle terre che un tempo erano ricche e fertili e che, per via della ‘catastrofe degli ulivi’, hanno abbandonato.

Lavorando in sinergia con l’Università del Salento e il suo Orto Botanico, con i quali abbiamo stretto un patto di collaborazione volto allo studio dei terreni di Manu Manu Riforesta! e delle colture e specie arboree adatte, in virtù del problema del cambiamento climatico e del processo di desertificazione in atto.

I nostri esperti:

 Rita Accogli, biologa, responsabile dell’Orto Botanico dell’Università di Lecce
 Vito Lisi, vicepresidente ass. Manu Manu Riforesta!
Assunta De Santis, socia fondatrice

COSMIC FEST
Partner del festival il Polo Biblio Museale di Lecce, Biblioteca Bernardini, Museo Castromediano e Extraconvitto, con il contributo della Regione Puglia - Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, la collaborazione e il patrocinio della Provincia di Lecce, della Città di Lecce, oltre alle tantissime collaborazioni di realtà locali.  un evento di Cosmic Community


Cosmic Community , contact: email: info@cosmicveganfest.it Tel.: +39 0832 1826777
© Copyright 2021 Cosmic Community - Tutti i diritti sono riservati  -   connected websites: www.cosmicommunity.org